Rassegna stampa Speciali

Quelle richieste «in nome di Dio» per un mondo più umano

Quelle richieste in nome di Dio per un mondo più umanoNove puntualissimi «Voglio chiedere, in nome di Dio» ai quali si aggiungono altre due richieste altrettanto precise a governi e leader religiosi. Il videomessaggio che Papa Francesco ha rivolto ai Movimenti popolari segna un’altra tappa nell’impegno della Chiesa per favorire un cambiamento del paradigma economico-finanziario dal basso attraverso la valorizzazione delle istanze popolari, dei corpi intermedi, degli “scartati” dal sistema. E questa volta l’appello è ancora più radicale, come se si trattasse di una corsa contro il tempo per evitare il baratro: nuove e ancor più tragiche crisi e una terza guerra mondiale.

Leggi su Osservatoreromano.va