SULLA SENTENZA DEL TAR 9795/2021 IL DIALOGO RICHIEDE ASCOLTO

Elisabetta Rovatti, Avvocato

Mi è stato osservato che il DIM 182/2020 ha creato delle fratture tra le Associazioni. Non so se sia coerente parlare di “frattura fra le associazioni”, mi sembra non sia questo il punto. Credo che la questione di fondo riguardi come le associazioni si rapportino rispetto al diritto delle persone con disabilità, in questo caso degli alunni, e alla loro tutela.
Il DIM 182/2020 conteneva indicazioni discriminatorie, che non potevano essere accettate (non dalla società civile e tanto meno da parte dei genitori). È stata un po’ la cartina tornasole. In molti (a mio parere, in troppi), in fondo, hanno accettato che i nostri figli potessero essere discriminati nei loro diritti fondamentali. Questa è la triste realtà.
E questo dovrebbe, davvero, farci riflettere.