Sabina Guzzanti quo vadis?

Sembra una donna, ma l'apparenza inganna su quella che si è fatta paladina del turpiloquio chiamandolo "satira" e "umorismo".
Come potrebbe un cattolico non risentirsi per le offese oscene e non solo fuori contesto fatte al Santo Padre, fatte al "suo" dolce Cristo in terra.
Non c'è da essere indignati ma solo consapevoli che gran parte dei presenti "ai girotondini" che si dicono cattolici sono dei fantocci politicamente opportunisti e che bisogna pregare certamente per questa poveraccia che non sa cosa significa essere comica, essere responsabile, essere civile ed essere femminile.
Ma nel codazzo di un Grillo delirante, di un Travaglio sempre più zitello, di un Colombo sempre più borghese e un Di Pietro sempre più "incartato" nella cafoneria... beh, Sabina Guzzanti ci sta proprio bene.

segue qui