Rassegna stampa formazione e catechesi

IL FERRAGOSTO NON È LE "FERIÆ AUGUSTI"

Treni di Ferragosto treni popolariIl Ferragosto, così come lo conosciamo, non coincide con le "Feriæ Augusti" anche se ne prende per paretimologia il termine.

Le Feriæ Augusti coprivano più giorni dall'inizio del mese di Agosto fino al 13 Agosto (le festività di Vinalia rustica, i Nemoralia o i Consualia). Come accenna Wikipedia, tale periodo "era un momento di riposo e di festeggiamenti che traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso che, nella religione romana, era il dio della terra e della fertilità.

L'antico Ferragosto, oltre agli evidenti fini di auto-promozione politica, aveva lo scopo di collegare le principali festività agostane per fornire un adeguato periodo di riposo, anche detto Augustali, necessario dopo le grandi fatiche profuse durante le settimane precedenti.
Nel corso dei festeggiamenti, in tutto l'impero si organizzavano corse di cavalli e gli animali da tiro, buoi, asini e muli, venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori. Tali antiche tradizioni rivivono oggi, pressoché immutate nella forma e nella partecipazione, durante il "Palio dell'Assunta" che si svolge a Siena il 16 agosto. La stessa denominazione "Palio" deriva dal pallium, il drappo di stoffa pregiata che era il consueto premio per i vincitori delle corse di cavalli nell'Antica Roma."

Parlare di Palio dell'Assunta ricorda che le due festività si erano in qualche modo fuse nel sentire popolare ma che sono in realtà due momenti distinti.

Desumere per pregiudizio - tra l'altro laicista - come è tipico dall'Illuminismo in poi, che la Chiesa Cattolica ha "preso" la festività delle Ferie di Augusto per metterci una festività propria è leggenda nera per confondere le acque dal punto di vista storiografico in maniera un po' semplicistica e sicuramente ideologica.
Questo modo di agire ex post è tipico di vuole denigrare la Chiesa Cattolica e, nello specifico, anche la Chiesa di Oriente che, sempre il 15 agosto celebra la Dormitio Mariæ con tracce documentali che risalgono al 550 dopo Cristo.
Tale deformazione ex post è avvenuta anche per la Festa di All Hallows' Eve che a cominciare dall'epoca di Elisabetta I d'Inghilterra si è involuta.
Gli anglicani nella ri-elaborazione dottrinale, liturgica e pastorale hanno dovuto inventare delle leggende nere per togliere il periodo di gioia e festeggiamento che precedeva la Solennità di tutti i santi e che è festa cattolica.
All Hallows' Eve era festa cattolica prima di diventare l'attuale Halloween legata - anch'essa per leggenda nera - all'occulto e poi esportata negli USA divenuta Festa commerciale. Perché di tutto, il protestantesimo degradato, ne fa un mercato.

Nel sentire comune dunque, tra la Festa dell'Assunta e le "Feriæ Augusti", è avvenuta una azione frammista una sorta di miscuglio tra le due ricorrenze come spesso accade nel sentire popolare.
Volendo essere obiettivi, è proprio la dimensione laicale che ha preso in prestito la data del 15 agosto la quale non era presente nelle Feriæ Augusti come unica data identificativa.

Se invece vogliamo andare al sentire attuale, la dimensione della “gita fuori porta” e di un riposo “laico” nascono nell’epoca fascista.

Sono state una rielaborazione recente di quel volpone di Mussolini su traccia popolare certamente pre-esistente ma non così strutturata e dunque ripensata con le manie di grandezza di Mussolini, non scevro da punte anti-clericali.
Le manie di "laicità" anti-clericale non sono solo del recente Movimento Cinque Stelle e di Grillo, con il suo bisogno di fare un calendario laico.
Anche Mussolini, seppur uomo del concordato, per strategia, voleva, da "vate dispensatore" di benessere al popolo, dare spazi che oggi diremmo "populistici".

Il Duce, come è risaputo, era un nostalgico del passato Romano e nel suo desiderio di "dispensatore" di "beni al popolo" inventò tale periodo nel centro del mese di Agosto.
Tale iniziativa si fa strada a partire dalla seconda metà degli anni Venti, quando il regime iniziò ad organizzare, sempre "in favore del popolo" e specialmente per le sue fasce meno abbienti, centinaia di gite a prezzi bassissimi. Dal 1931 al 1939 ci fu un servizio apposito delle Ferrovie dello Stato, quello dei "Treni Speciali Celeri per Servizi Festivi Popolari", più noti come "Treni Popolari di Ferragosto".

La Festa della Assunta e della Dormizione di Maria è invece antichissima nelle rispettive Chiese Cristiane di Occidente ed Oriente ed entrambe la festeggiano il 15 agosto.

La fondazione di tale data e festa liturgica tuttavia è, come abbiamo visto, successiva alle "Feriæ Augusti", che risalgono alla data probabile del 18 a.C. e che come si diceva fanno da collatio di varie feste e coprono un periodo più ampio.

Solo una combinazione (e non una presa in prestito come taluni affermano impropriamente) vuole che essa coincide con tale mese di Agosto, perché il 15 agosto come Feriæ Augusti proprio non esisteva.

Paul Freeman