Rassegna stampa etica

La “civiltà” dei piagnistei e l’emergenza.

La civiltà dei piagnistei e lemergenza«La cultura del piagnisteo è il cadavere del liberalismo degli anni Sessanta, è il frutto dell’ossessione per i diritti civili e dell’esaltazione vittimistica delle minoranze.», così Robert Hughes in “La cultura del Piagnisteo, La sagra del politicamente corretto”, già dal 2003 ( 2^ edizione). E si riferiva ad un fenomeno dalle radici lontane, più lontane degli anni Sessanta da lui citati, addirittura presente, secondo lui, nella cultura degli immigrati negli Stati Uniti d’America che affonda le sue radici nei secoli passati e che coltivava l’utopia di una “nuova società per tutti” da opporre alla “degradata Europa”. 
Leggi su http://www.lacrocequotidiano.it/