Lista rassegna stampa mondo

Pericolosa escalation di minacce in Siria

È scontro aperto tra Stati Uniti e Russia sulla crisi siriana. Nelle ultime 24 ore la tensione si è fatta altissima, con Washington che minaccia una dura risposta all’attacco chimico avvenuto a Duma l’8 aprile scorso, mentre la Russia ha avviato esercitazioni navali in acque siriane. L’Onu chiede di evitare pericolose escalation.

siria escalation

«Ho chiamato gli ambasciatori dei cinque paesi membri permanenti del Consiglio di sicurezza ribadendo la mia profonda preoccupazione per i rischi dell’attuale impasse in Siria e ho sottolineato la necessità di evitare che la situazione diventi incontrollabile» ha dichiarato ieri il segretario generale delle nazioni Unite, António Guterres. «Non dimentichiamo che in definitiva i nostri sforzi devono essere finalizzati a porre fine alla terribile sofferenza del popolo siriano».

Per la Casa Bianca tutte le opzioni sono sul tavolo, non soltanto quella militare. Ieri la portavoce Sarah Sanders ha chiarito che il presidente Donald Trump non ha ancora stabilito un calendario per l’azione, nonostante i toni accesi usati in alcuni messaggi su Twitter. «Ci sono diverse opzioni, ma nessuna decisione finale è stata ancora presa» ha detto Sanders. Per gli Stati Uniti — ha aggiunto Sanders — la Russia e la Siria sono i soli responsabili dell’attacco a Duma, che ha causato decine di morti e di feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni.

© Osservatore Romano - 13 aprile 2018