Lista rassegna stampa mondo

ASIA/PAKISTAN - Donna musulmana condannata a morte per blasfemia

Lahore (Agenzia Fides) - Un tribunale di primo grado di Lahore il 27 settembre ha condannato una donna musulmana alla pena di morte e alla multa di 50.000 rupie (circa 265 euro) per violazione della legge sulla blasfemia. Secondo l'accusa, la donna, Salma Tanveer, si è "proclamata Profetessa" e avrebbe negato la profezia del Profeta Maometto, usando commenti dispregiativi nei suoi riguardi. Cinquantenne, Salma Tanveer era Preside di una scuola privata a Lahore, lavoro che ha svolto fino all'anno 2013, quando è stata arrestata. È stata accusata di aver distribuito fotocopie dei suoi scritti nei quali sarebbe incorsa nel reato di blasfemia, rivolgendo a se stessa il titolo "Misericordia per tutti i mondi", attribuito nel Corano al Profeta Maometto, e compiendo vilipendio verso il Profeta.
Leggi su Agenza Fides

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.